"Quando il viandante canta nell'oscurità, rinnega la propria apprensione,

ma non per questo vede più chiaro"

(S. Freud)

Cerca
  • Fabio Livio Galimberti

Falso mito

Aggiornato il: nov 2

L’espressione “falso mito” è curiosa e paradossale. La prima cosa che mi viene in mente nell’ascoltarla è che un mito è di per sé falso. È una falsificazione della realtà, o se falsificazione è troppo, almeno una finzione che non ricalca i fatti, ma li reinventa, li fantastica, li favoleggia. “Mito” etimologicamente e come significato è prima di tutto questo: racconto e favola. Quindi, perché “falso mito”? Sarebbe come dire “falsa favola”, “falsa leggenda”. Non è perlomeno un’espressione ridondante e pleonastica?

Eppure, è usata diffusamente, persino a livello ufficiale, statale. Sul sito del Ministero della Salute (http://www.salute.gov.it/portale/influenza/dettaglioContenutiInfluenza.jsp?lingua=italiano&id=5080&area=influenza&menu=vuoto) c’è un articolo che si intitola “I falsi miti sul vaccino”, che inizia così: “Alcuni pregiudizi e falsi miti in medicina possono mettere a rischio la nostra salute. Per questo motivo, è importante informarsi bene e sapere quali sono i miti che molti credono veri, ma che non trovano fondamento nella realtà.”

Eccolo lì i miti, che possono essere falsi o veri. E quali sono quelli veri? Quelli che trovano fondamento nella realtà. Bellissimo. È come dire che un “vero romanzo” è solo quello che… trova fondamento nella realtà. Finendo per non essere quindi più un romanzo. Al limite racconto di cronaca, ma non letteratura.

Ma, si dirà, qui si parla di scienza! E infatti nell’articolo arriva un elenco dettagliato: falso mito 1, falso mito 2, falso mito 3 e così via, con tanto di argomentazioni scientifiche sbugiardanti.

Però la scienza e lo spirito scientifico hanno sempre preso di mira il mito, non il falso mito. Infatti, l’articolo dell’OMS, cui rimanda questa pagina del Ministero della Salute (https://www.who.int/news-room/spotlight/influenza-are-we-ready/5-myths-about-the-flu-vaccine), parla di “myth” non di “false mith”.

Detto questo, dato che comunque qualcosa va a toccare l’espressione “falso mito”, rimane la questione di che cosa sia un mito vero. Con la psicoanalisi in effetti su questo qualcosa si può dire.

8 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
  • Facebook Clean
  • Twitter Clean

​© 2015 FABIO GALIMBERTI - created with Wix.com